MAURO BERNABEI
Nato a Secinaro (AQ) il 28/07/1935.
Conseguì la maturità classica nel 1953, presso il Liceo Classico Statale “G. B. Vico” di Chieti, dopo aver compiuto gli studi liceali presso il Pontificio Seminario Regionale di Chieti. Presso lo stesso seminario frequentò, per un anno, gli studi teologici che proseguì, per altri tre anni, presso la Pontificia Università Grego-riana di Roma. Interrotti gli studi teologici, si iscrisse alla facoltà di Fisica dell’Università La Sapienza di Roma.
Ancora laureando, per due anni scolastici insegnò Fisica e Laboratorio presso l’Istituto Tecnico Industriale Statale “Luigi di Savoia” di Chieti e, per un anno, Matematica e Fisica presso l’Istituto Magistrale “Isabella Gonzaga del Vasto” di Chieti. Nell’estate del 1963 attese per un mese all’osservazione astronomica ed a misure e calcoli di laboratorio presso l’Osservatorio Collurania di Teramo, sotto la guida del Direttore Prof. Piero Tempesti.
Si laureò in Fisica nel 1965 e, successivamente, conseguì le abilitazioni all’insegnamento secondario: Fisica, Matematica, Fisica ed Elettrotecnica (Istituto Tecnico Nautico), Elettrotecnica e Misure elettrotecniche (Istituti Tecnici Industriali), Radiotecnica e Misure radiotecniche (Istituti Tecnici Industriali). Vinse tre concorsi a cattedra: Fisica e Laboratorio negli Istituti Tecnici Industriali, Matematica e Fisica nei Licei, Matematica e Fisica negli Istituti Tecnici Commerciali.
Appena laureato, insegnò ancora un anno nel suddetto Istituto Magistrale e, nel 1966 fu nominato in ruolo nella Scuola Media Inferiore (Legge 603/1966), insegnando, nel suddetto ITIS, con comando ministeriale, Fisica e laboratorio, cattedra che, nel 1968, gli fu assegnata per concorso.
Sempre nello stesso ITIS, insegnò per due anni, Radioelettronica e Misure radiotecniche nella specializzazione Telecomunicazioni, con comando ministeriale. È stato docente ed esaminatore in un corso di abilitazione speciale all’Insegnamento di Elettrotecnica e Misure elettrotecniche, nonché in due corsi di abilitazione ordinaria in Matematica e Fisica. È stato docente in tre corsi di aggiornamento per insegnanti di Scuola Secondaria Superiore.
Si è occupato di calcolo automatico fin dal 1960, frequentando il corso di Calcolo Numerico tenuto dal Prof. Enzo Aparo che già affrontava lo studio di algoritmi e linguaggi di programmazione (Fortran e Cobol). In seguito, approfondì lo studio del Computer ed acquisì familiarità con i linguaggi Assembler, QBasic e Pascal.
Nel 1980 vinse un concorso straordinario per l’insegnamento all’estero, bandito dal Ministero degli Affari Esteri, e fu inviato nello stesso anno scolastico, 1980/1981 in Turchia, come insegnante nel Liceo Scientifico Statale di Istanbul. Nel 1985 fu trasferito in Somalia, al Liceo Scientifico Statale di Mogadiscio, dove svolse pure la funzione di Preside incaricato. Nel 1988 fu trasferito al Liceo Scientifico Parificato di San Paolo in Brasile ed infine, nel 1991, fu trasferito in Francia, al Liceo Scientifico Statale di Parigi. Tornato in Italia, pose fine all’attività d’insegnamento, entrando in quiescenza il primo di settembre del 1994.
Ha coltivato con particolare interesse la musica, non limitandosi al semplice ascolto, ma affrontando, da autodidatta, lo studio teorico e pratico della composizione.
Pur non avendoli pubblicati, ha prodotto diversi lavori di Fisica e Matematica, fra cui una diffusa esposizione dell’Analisi complessa relativa alla funzione Zeta di Riemann, dalla quale esposizione ha estratto e diffuso in Rete la traduzione italiana, con testo originale a fronte, della celebre memoria di Riemann, traduzione non disponibile prima.

OPERE INEDITE
Odisseo e Odifreddi
 (Saggio breve)
Memoria di Riemann
 (Traduzione con testo a fronte)
Don Gennaro (Racconto scientifico)

Add Comment Register



Lascia un Commento

*
To prove that you're not a bot, enter this code
Anti-Spam Image